Vanda Bonardo

Home » Posts tagged 'regione piemonte'

Tag Archives: regione piemonte

ARCHIVIO

Annunci

IL TAR ANNULLA LE ELEZIONI IN PIEMONTE

comunicato stampa

BONARDO : SI CONVOCHI AL PIU’ PRESTO UN TAVOLO DEL CENTRO-SINISTRA IN PIEMONTE

Finalmente è arrivata la sentenza del TAR, un atto tanto atteso che dopo anni fa un po’ di giustizia! Al di là di un eventuale ricorso al Consiglio di Stato, quanto accaduto oggi dovrebbe convincere tutto il modo politico a che non sia più possibile alcun rinvio delle elezioni. Non esiste più nessun sensato motivo per una prosecuzione del governo Cota. Dimissioni che SEL Piemonte sta chiedendo da mesi anche attraverso petizioni come quella lanciata su change.org che in pochissimo tempo ha ottenuto una grande quantità di consensi.Infatti alla sentenza del TAR dobbiamo agggiungere i pesanti costi sostenuti dai Piemontesi, in conseguenza del governo Cota.Così tanti che da soli sono più che sufficienti per dire basta. Non possiamo dimenticare : i forti tagli alla Sanità, dell’ordine di centinaia di milioni di €, con rischi di ospedali chiusi per festività natalizie (Alessandria), o addirittura per sempre, come il Valdese di Torino; i 34 milioni di € in meno all’anno da parte della Regione sul socio-assistenziale, a cui occorre aggiungere il taglio dei trasferimenti nazionali (22 millioni €).A questi si somma l’incessante soppressione di corse e linee nel trasporto pubblico, con continui e consistenti aumenti del costo dei biglietti. Degni di nota i mancati investimenti nel diritto allo studio, sommati all’incapacità di valorizzare e sostenere Istituti di eccellenza nella ricerca come l’IPLA. Non ultimo lo stravolgimento delle norme di tutela del territorio.
E’ indispensabile che si torni al voto al più presto per rendere giustizia ai nostri elettori.Per questo occorre che si convochi velocemente un tavolo del centro-sinistra che possa discutere e avviare un buon progetto di governo per il futuro del Piemonte .

Torino 10 gennaio 2013

Vanda Bonardo, SEL

Annunci

lanciata la petizione per le dimissioni di Cota

regione_piemonte1 Lanciata una petizione da SEL Piemonte per le dimissioni di Cota

A Roberto Cota, Presidente della Regione Piemonte e alla Giunta: Il Presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota deve dimettersi subito !

COTA DEVE DIMETTERSI SUBITO!

Quanto ci costa la giunta Cota? 

  • Forti tagli alla Sanità, dell’ordine di centinaia di milioni di €, con ospedali chiusi per festività natalizie (Alessandria), o addirittura per sempre, come il Valdese di Torino
  • 34 milioni di € in meno all’anno da parte della Regione sul socio-assistenziale, a cui occorre aggiungere il taglio dei trasferimenti nazionali (22 millioni €)
  • Incessante soppressione di corse e linee nel trasporto pubblico, con continui e consistenti aumenti del costo dei biglietti (di questi giorni il rincaro del 19%);
  • Stravolgimento delle norme di tutela del territorio
  • Mancati investimenti nel diritto allo studio, sommati all’incapacità di valorizzare e sostenere Istituti di eccellenza nella ricerca come l’IPLA.

A questi vanno aggiunti:

  • Ipotetici costi delle gite al mare e delle mutande verdi

Il Piemonte ha già sopportato a sufficienza le scellerate scelte politiche della Giunta Cota. Oltre ai rilievi della Magistratura anche i Piemontesi chiedono che Cota vada a casa e lo faccia al più presto!

SITUAZIONE REGIONE PIEMONTE – DI SEGUITO IL COMUNICATO STAMPA DI SEL PIEMONTE

bandiera sel-2Comunicato Stampa

Insieme alle altre forze del centro-sinistra, SEL Piemonte assumerà ogni iniziativa necessaria per “mandare a casa” chi danneggia le Istituzioni, l’economia e la società piemontese.

SEL esprime piena solidarietà alla propria rappresentante in Consiglio Regionale e confida in una completa remissione degli addebiti.

Le inchieste della magistratura non fanno certo passare in secondo piano le motivazioni che, indipendentemente dagli esiti degli accertamenti e delle indagini, caratterizzano l’assoluta incapacità di Governo di questa Giunta e della maggioranza che la sostiene.
Tre anni di governo del centro – destra hanno prodotto, infatti, un pesante taglio agli investimenti in politiche sociali, una controriforma sanitaria che ha ridotto il livello quantitativo e qualitativo dei servizi, costretto i piemontesi che viaggiano per studio o per lavoro a subire tagli di linee e disservizi: a questo si aggiunga una totale mancanza d’idee e di progetti rispetto al futuro economico e produttivo del Piemonte.
Le inchieste giudiziarie si sommano quindi all’incapacità politica di rispondere ai bisogni dei Piemontesi: dopo la “truffa” della lista Giovine oggi si aggiungono altri pesanti addebiti.
SEL PIEMONTE, congiuntamente a tutte le altre forze d’opposizione presenti in Consiglio Regionale, assumerà ogni iniziativa utile e necessaria per mandare a casa questa Giunta.
Nel merito delle indagini della magistratura SEL Piemonte ritiene che occorra lasciar lavorare celermente i magistrati affinché quelle che oggi sono ipotesi accusatorie possano essere accettate o respinte nelle sedi opportune ed in breve tempo.
SEL Piemonte, dopo aver verificato come gli addebiti mossi alla sua Consigliera Regionale siano, in ogni modo, riconducibili al normale svolgimento della attività politica, proprio per la sua piena fiducia nell’operato della magistratura, confida dunque in un esito positivo del contenzioso.

Il Coordinamento regionale SEL Piemonte

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: