Vanda Bonardo

Home » biodiversità » Greendolomiti protagonista a Ecomondo di Rimini

Greendolomiti protagonista a Ecomondo di Rimini

timthumbIl progetto di Confindustria Belluno Dolomiti sarà presentato alla fiera internazionale dello sviluppo sostenibile. Oltre a Gianluca Vigne, all’evento parteciperanno anche il Sottosegretario all’Ambiente, Barbara Degani, e la responsabile Alpi di Legambiente Vanda Bonardo
Belluno, 30 ottobre 2014 – Green Dolomiti sarà protagonista alla diciottesima edizione di Ecomondo, la fiera internazionale del recupero di materia ed energia e dello sviluppo sostenibile che si svolge a Rimini Fiera dal 4 all’8 novembre e che è pronta ad accogliere novantamila operatori provenienti da tutto il mondo. Il progetto sarà presentato giovedì 6, alle 14,30, da Gianluca Vigne, componente della giunta di Confindustria Belluno Dolomiti con delega all’ambente e all’energia, nell’ambito della mostra “Città Intelligenti – Buone Pratiche in Comune” di Legambiente. Si tratta di un’esposizione che metterà in evidenza soluzioni possibili e già esistenti di nuovi materiali, tecnologie innovative, fonti rinnovabili, contenimento degli inquinanti e dell’uso delle risorse, mobilità, territori, biodiversità, attenzione all’identità e alla socialità. Obiettivo e risultato della mostra, come sottolinea Legambiente, è dimostrare come la sostenibilità ambientale si coniuga con la sostenibilità economica. Tra le buone pratiche presentate per far sì che possano essere adottate anche da altri soggetti c’è Green Dolomiti, il network per lo sviluppo sostenibile realizzato dall’associazione tra gli industriali bellunesi.
«Fa piacere che Legambiente abbia voluto riservare uno spazio alla nostra iniziativa in una vetrina tanto prestigiosa», commenta Gianluca Vigne. All’evento parteciperanno anche il Sottosegretario all’Ambiente, Barbara Degani, e la responsabile Alpi di Legambiente Vanda Bonardo. «Prendendo spunto dal nostro progetto – aggiunge Gianluca Vigne – cercheremo di mettere in evidenza, in un contesto suggestivo e stimolante come Ecomondo, le grandi opportunità che la montagna tutta può e deve cogliere per favorire uno sviluppo sostenibile, incentrato sulla valorizzazione delle risorse ambientali e naturali, di cui è ricca, e orientato ad apportare un contributo alle grandi sfide globali che le istituzioni devono affrontare: clima, produzione di energia pulita, risparmio energetico. Solo così si potrà finalmente uscire dall’ottica della montagna come area marginale e svantaggiata che necessita di politiche assistenzialiste. Da questo punto di vista, il connubio tra due realtà molto diverse come Confindustria e Legambiente è di per sé un aspetto da evidenziare».
«In questi dieci mesi – conclude Vigne – il progetto Green Dolomiti sta suscitando interesse a livello nazionale. Prima di Ecomondo, infatti, è stato presentato anche all’Università Bocconi di Milano, nell’ambito del Salone della Csr e dell’innovazione sociale che si è svolto a inizio ottobre. Adesso abbiamo l’opportunità di utilizzare un’altra grande vetrina per raccontare un’iniziativa che interessa un territorio caratterizzato da una spiccata vocazione industriale e dalla presenza di un enorme patrimonio naturale».


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: